Top
 

Le fontane di Roma

1
Fontana di Trevi
Magnifica, spettacolare, sbalorditiva, non stupisce che questa sia la fontana più amata dagli artisti del cinema. Trent’anni (1732-1762), tanto è il tempo trascorso dalla progettazione alla realizzazione della grandiosa opera barocca ideata Niccolò Salvi. L’acqua che alimenta la fontana proviene all’acquedotto dell’acqua vergine voluto da Agrippa nel 19 a.c. Una gigantesca scenografia sull’acqua, al centro un gruppo scultoreo di marmo che raffigura Oceano su una conchiglia trainata da due cavalli. Notiamo a destra la statua della salubrità e a sinistra quella dell’abbondanza. È famosa la leggenda che tirando una monetina nella vasca si farà di nuovo ritorno nella città eterna.
2
Fontana dei 4 fiumi (Piazza Navona)
Voluta da Papa Innocenzo x Pamphili, la stupefacente fontana dei 4 fiumi, di Bernini, è sormontata dall’obelisco proveniente dal circo di Massenzio intorno al quale si sviluppa la leggendaria rivalità tra Bernini e Borromini. Capolavoro del barocco, la fontana è costituita da una scogliera su cui si siedono, le personificazioni, di Nilo, Gange, Danubio e Rio della Plata. Secondo la leggenda i gesti delle statue sarebbero una sorta di sberleffo del Bernini al rivale Borromini, infatti il Rio della Plata alza la mano per proteggersi dal crollo della facciata di Sant’Agnese in Agone, costruita dal Borromini; mentre il Nilo si copre il volto per non vedere gli orrori della costruzione.
3
Fontana delle Tartarughe (Piazza Mattei)
La bella Piazzetta Mattei ospita come in uno scrigno il prezioso gioiello che è la Fontana delle Tartarughe. Dalla base di 4 conchiglie, 4 efebi eterei spingono verso la vasca sovrastante, 4 tartarughe ad abbeverarsi. La fontana è stata più volte restaurata fino all’aspetto odierno.
4
Fontana del Pantheon
In una delle più belle piazze del mondo, Piazza della Rotonda, nel cuore del Rione Pigna, sorge una fontana progettata da Giacomo della Porta. Il disegno originale costituito da un vaso di marmo con getto verticale, con 4 mascheroni ai lati; al complesso venne in seguito aggiunto un obelisco egizio con iscrizioni di Ramsete II, la piazza era al tempo sede di un mercato rionale.
5
La Barcaccia (Piazza di Spagna)
Una fontana ed una storia, quella dell’inondazione del Tevere, che nel 1598 sommerse buona parte della città, quando si ritirarono le acque del fiume, in mezzo alla piazza restò arenata una chiatta, che fu poi presa a modello da Pietro e Gian Lorenzo Bernini. Alla base della scalinata di Trinita dei Monti, papa Urbano Barberini volle una fontana ed i Bernini ebbero l’idea originale di darle la forma di quella barca, anzi “barcaccia” così affettuosamente definita dai romani.
Roma è piena di fontane, fontane di ogni tipo, piccole, grandi, antiche sbeccate, nascoste e famose.
Translate »